Spento un intero blocco dei reattori

Russia, guasto in centrale nucleare

Un settore della centrale nucleare di Volgodon, nella Russia meridionale, è stato spento a causa di unguasto. Lo riferisce l’agenzia Interfax, citando i servizi di emergenza locali. Secondo quanto si apprende, i livelli di radiazioni nell’area dell’impianto sono rimasti nella norma. L’intero blocco dei reattori è stato spento a causa di una perdita dei condotti del generatore di vapore.

Il sistema di allarme è scattato alle 9.20 ora di Mosca (le 07.20 in Italia) dopo la scoperta di una perdita nel generatore di vapore del reattore numero 1, ha riferito il servizio di emergenza regionale. 

Le norme richiedono che in tali casi il reattore sia chiuso attraverso una riduzione graduale della sua attività: attualmente sta operando al 35% della sua capacità. Secondo un primo rilevamento, i livelli di radiazione sono sotto la norma, ha detto una fonte della centrale nucleare. Le riparazioni potrebbero richiedere tre o quattro giorni, ha riferito un dirigente di Rosatom, l’agenzia per l’energia russa per 

Annunci