§1§ gRANDIpULIZIE -sGABUZZINI-

da ieri sto incominciando a spazzare lavare per terra dopo aver tolto un pò di cose se si dovevano. Faccio un piccolo reportage fotografico perchè penso che questi luoghi non li vedrò in ordine così conoscendomi, anche se i buoni propositi sono di continuare  continuare continuare

-fUORI 

-dENTRO 

p.s. oggi ho fatto una cosa che nella mia vita non avrei mai pensato di farlo l’abbonamento allo stadio e a una squadra che a me non ha mai fregato de meno LA BARI

Annunci

nUBORRO

mi sveglio con il tone del telefono alto ero nel sonno profondo stavo sognando ero in vacanza con una persona cara, eravamo in un paese espanico con una cattedrale tipo quella di barcellona  stile gotico con tante guglie e fronzoli archittettonici, ad altezza uomo c’è una spece di vetrata di quelle colorate. La rompono e io e la persona con cui stò in sieme siamo gli unici a preoccuparci e lei va ad avvisare il sacedorte dell’accaduto. Mi sveglio definitivamente sento un forte odore di sapone di marsiglia quelli che usano le ditte di pulizia intenso quasi pestilenziale, apro gli occhi 6,25 sono stato nello stato di dormiveglia per 3/4 d’ora guardo il lenzuolo che utilizzo per separè tRa la strada e la verandina
e non riesco a comprendere quello che vedo mi è sembrato di vedere il contrario dell’ombra, e mi sono chiesto come si chiama questa cosa? mi venivano in mente i contrari di ombra come parte illuminata, luce, ma… non rendeva l’idea. Più la guardavo più mi sconvolgeva come era possibile un fenomeno del genere. Nel fratempo mi sveglio definitivamente. Prendo Lucilla la porto giù per la falsa passeggiata mattutina, lei arranca oggi ha fatto la buona l’ho trovata solo tra le feci e sulla traversa non come di solito per terra tra le sue urine, non la devo lavare prima di scendere. C’è una signorina la conosco da tempo abitiamo nello stesso quartiere da sempre. Mi chiede come stà Zorro (Lucilla assomiglia molto a un cane di un mio amico oramai defunto il cane) e le dico no è Lucilla Zorro era il suo fidanzzato  e lei dice “ma tau nè si cur cha avte sopaa la muragle?” (in altri tempi mi avrebbero detto “mezz’o casttidde dove abitano i miei) e il cane amico del mio? il mio è morto di diabbete, le rispondo si è lui. Nel frattempo guardo vicino alla porta di una delle associazioni che sono in piazza c’è non come al solito la scia d’acqua gettata per terra dopo aver lavato il pavimento ma…una specie di schiuma del sapone strofinato ecco perchè l’odore intenso e non il solito. La risposta è data per quanto riguarda l’odore. Prendo Lucilla la porto a casa. Incominciamo a fare le medicazioni per le piaghe guardo il lenzuono e pensi, si la striscia bianca contrastante all’opaco che avevo intorno come se fosse un negativo di pellicola fotografica è un  nUBORRO

porro nubes

lEGGERaTLETICA

la nostra federazione di atletica non è mai stata un’eccellenza neanche nei periodi migliori per i risultati degli atleti, che erano ai vertici mondiali delle
loro specialità, erano punte e quasi unici. Non abbiamo mai avuto un’eccellenza di squadra ma singole personalità.  A cosa mi riferisco. La federazione è stata
sempre e lo è tuttora (alcuni atleti nelle interviste hanno fatto trapelare questo) influenzata pesantemente dagli orientamenti politici e questo ha influenzato la scelta
degli atleti, non quelli di eccelllenza evidente, ma questo fenomeno esiste, penalizzare chi non ha le possibilità. Inoltre la conseguenza più evidente che la maggioranza degli atleti sono delle “forze dell’Ordine” perchè in italia non esistono vere e proprie società che riescono a garantire uno stipendio dignitoso a un atleta. Perciò gli atleti accettano di avere uno stipendio quasi misero e la possibilità di allenarsi in maniera seria. Altrimenti bisogna conciliare il lavoro la famiglia e tutto il resto. Questo è lo stato dell’atletica in italia e questo è il risultado di un comitato olimpico e della Federazione che vengono gestite  a dir poco in maniera “privatistica”. Noi in italia abbiamo già da tempo una concezione di federazione come un organismo quasi inesistente con pochi interventi nelle scuole e strumenti per chi vuole impegnarsi nello Sport in genere se non sei un calciatore quotatissimo se non hai uno sponsor non hai la possibilità di emergere e lavorare per avere risultati in ogni disciplina sportiva “minore”. Perciò noi in italia abbiamo una lEGGERaTLETICA.

P.S. per il noto marciatore penso che lui sia entrato in un vortice e che ci siano in molti, dirigenti di federazione allenatori, fanno finta di nulla e recitano la retorica dello sport, facendo più danni degli atleti che usano sostanze per aver risultati.