g.b.

E se qualcuna poi l’userà come un letto,
e si addormenterà sopra il mio cataletto,
senza costume nè parei,
perdonami Gesù, e te lo chiedo già,
se l’ombra della mia croce si stenderà,
concupisciente, su di lei.

Annunci

“se dio vuole, va bene”

mais ce progrès
dont notre age se vante
dans tout ce grand éclat
d’un siècle éblouissant
qu’est-ce que vous voulez
que ca m’en faute?
qu’est-ce que vous voulez
que ca m’en faute?
l’atmosphère n’est plus la meme
et je m’embetes, je m’embetes
on va chercher la femme
on va trouver l’amour
et toi dit-moi que tu m’aime
et dit-le moi toujours
l’homme s’évanouit
n’a pas le landemain
avec les yeux fermés
je ne sais pas ce qui se passe
il me faut la chaleur humain
pour bien grandir
est-ce que c’est dangeureux?
est-ce que c’est dangeureux?
on va chercher la femme
on va trouver l’amour
et toi dit-moi que tu m’aime
et dit-le moi toujoursç 

*

The Communards

 

 

Il gruppo si formò nel 1985 dopo che il cantante Jimmy Somerville aveva abbandonato la sua precedente band dei Bronski Beat per creare questo nuovo complesso insieme al musicista Richard Coles, che aveva ricevuto una formazione di musica classica. Anche se principalmente pianista, Coles era in grado di suonare un’ampia gamma di strumenti musicali e già aveva collaborato, eseguendo l’assolo di clarinetto, con i Bronski Beat nel brano di successo It ain’t necessarily so. Somerville era già ben conosciuto per il suo cantato in falsetto, e per il fatto che era apertamente gay.

La band entrò nella Top 20 Hit inglese nel 1985 con il singolo You are my world, eseguito su una linea melodica di pianoforte. L’anno successivo il gruppo ebbe il maggior successo con l’energica cover del classico pezzo soul Don’t leave me this way di Harold Melvin and the Blue Notes (i Communards si ispirarono ad una precedente cover del brano di Thelma Houston).
Don’t leave me this way rimase per quattro settimane al primo posto nelle classifiche inglesi e divenne il singolo più venduto del 1986 in Gran Bretagna. Insieme a Somerville il brano era cantato anche daSarah Jane Morris.

L’anno successivo i Communards entrarono un’altra volta nella Top 10 inglese con il singolo So cold the night.

Nel 1987 pubblicarono l’album Red che includeva una versione cover del successo dei Jackson 5Never can say goodbye (in una versione ispirata alla precedente cover di Gloria Gaynor), con il quale i Communards raggiunsero la quarta posizione nelle classifiche inglesi.

Il gruppo si sciolse nel 1988 e Somerville iniziò la carriera solista. Coles divenne giornalista per ilTimes Literary Supplement e il Catholic Herald

 

fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/The_Communards

Jamina

Lingua infuocata Jamina
lupa di pelle scura
con la bocca spalancata
morso di carne soda
stella nera che brilla
mi voglio divertire
nell’umido dolce
del miele del tuo alveare
sorella mia Jamina
mi perdonerai
se non riuscirò a essere porco
come i tuoi pensieri